Categorie

Newsletter

Minicompattatore Ecolsat MC5 Vedi a schermo intero

Minicompattatore Ecolsat MC5

Il minicompattatore Ecolsat MC5 nasce con lo scopo di unire i vantaggi di un’attrezzatura di piccole dimensioni, sfruttabile in zone di difficile accesso agli autocompattatori con dimensioni maggiori, con tutti i vantaggi derivanti dalla presenza della pala di compattazione che permette l’aumento della massa caricabile

Maggiori dettagli

ECOMC5

Aggiungi al carrello
Capacità: 5 m³ ca
Attrezzatura vasca: Dispositivo minicompattatore realizzato con lamiere piegate per creare una struttura a guscio in grado di assicurare una buona resistenza flessionale e torsionale con un peso molto contenuto. Pala di compattazione collocata sulla parte superiore della vasca azionata da quattro cilindri a doppio effetto e biellismo di rinvio, l’attrezzatura può accoppiarsi agevolmente con la bocca di carico dei compattatori più grandi. Nella parte posteriore dell'attrezzatura sono alloggiati i "tamponi in gomma" atti ad assorbire senza danni eventuali urti in fase di accostamento contro la sponda dei compattatori più grandi.
Caratteristiche tecniche: Dispositivo alza-volta contenitori con attacco a pettine per lo svuotamento dei bidoni in polietilene con coperchio piano dotati di attacco a pettine da litri 120 fino a litri 660 e con attacco DIN per cassonetti da lt 1100. L’impianto idraulico funziona per mezzo di presa di forza e pompa ad inserimento elettrico. Il serbatoio è provvisto di filtro dell'olio, ed è presente una valvola di massima pressione, alloggiata nel distributore.
Impianto idraulico: L'attrezzatura è dotata di circuito oleodinamico il cui distributore ha il compito di attivare il dispositivo AVC*, il contenitore vasca, i piedini stabilizzatori e la pala di costipazione. Il prelevamento di potenza avviene per mezzo di presa di forza e pompa ad inserimento elettrico. II serbatoio olio ha una capacità adeguata cosi da contenere sovratemperature di lavoro del fluido idraulico ed è provvisto di filtro dell'olio con posizione facilmente accessibile alla manutenzione. Nel circuito idraulico è presente una valvola di massima pressione, alloggiata nel distributore. Una saracinesca di intercettazione del flusso dell'olio è inserita tra serbatoio e pompa, così da arrestare eventuali perdite causate dalla rottura delle tubazioni. Per l'impianto oleodinamico sono impiegati raccordi ad ogiva, conformi alle norme DIN 2353, che garantiscono una perfetta tenuta.
Impianto elettrico: L’impianto elettrico è gestito da un PLC il quale sovrintende tutte le manovre di carico e scarico dei cassonetti nonché dello scarico delle vasche e all’efficienza di tutte le sicurezze dell’attrezzatura. L’impianto è provvisto di funghi di emergenza a logica positiva con relativo relè di sicurezza secondo la norma IEC954-1. L’impianto elettrico è eseguito a tenuta stagna in conformità alle norme C.E.I. classe IP65. L’attrezzatura è provvista di un terminale “touch screen” a colori e retroilluminato, a mezzo del quale l’operatore potrà sovraintendere a tutte le operazioni relative al funzionamento dell’attrezzatura.
Sicurezza: Le attrezzature sono caratterizzate da un elevato standard in materia antinfortunistica. I pulsanti di avviamento e di comando sono a norma e posizionati in modo da non poter essere azionati accidentalmente. I due pulsanti di stop a fungo (COLORE ROSSO) d’emergenza sono immediatamente identificabili e raggiungibili. Le pedane omologate posteriori sono corredate da apposite maniglie. Sull’attrezzatura in prossimità dei comandi sono disposte ben visibili le targhette riportanti le norme per il corretto uso dell’attrezzatura stessa.
Altre attrezzature:
  • Telecamera con monitor in cabina per una ampia visione della zona posteriore di lavoro
  • Limitatore di velocità (30 Km/h con operatore sulla pedana)
  • Acceleratore automatico giri motore
  • Pulsanti d’emergenza a norme
  • Segnalazione tramite messaggio scritto sul Touch-screen di presenza dell’operatore sulla pedana
  • Dispositivo di blocco attrezzatura con uomo in pedana
  • Sirena bitonale per manovra retromarcia
  • Accensione automatica degli indicatori di direzione di emergenza all’atto dell’innesto della presa di forza
  • Retromarcia inibita con operatore sulla pedana
  • Pulsante a due mani per le operazioni di scarico
  • Puntoni di sicurezza
  • Dispositivi di sicurezza sulla presa di forza
Dotazioni: N° 1 faro rotante a luce gialla intermittente, coppia di parafanghi zinco gomma, puntoni di sicurezza per costipatore e/o vasca alzata, tasselli in gomma, paracolpi.

*AVC = Alzavoltacontenitori

Contattaci

Servizio clienti disponibile dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:00 dal lunedì al venerdì.

Telefono:+39 0781 673535

Contatta il nostro servizio clienti